Articoli

A teatro per AISM

Sabato 27 gennaio ore 21.00 – offerta libera
Teatro Comunale di Cesenatico

 A teatro per AISM  si propone di portare sul palco del Teatro Comunale di Cesenatico uno spettacolo miscellaneo di musica e movimento a sostegno dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Cesenatico, dalla locale Consulta, da Ass.I.Pro.V. e Coop. Alleanza 3.0.

Una piccola delegazione di studenti dell’Istituto “Dante Arfelli” omaggerà la giornata della memoria con “La vita è bella”, mentre un gruppo di ex studenti dello stesso Istituto si esibirà, contemporaneamente alla ben nota Officina delle Arti e ai volontari dell’Associazione Vivi la crescita, nell’intento di unire musica a solidarietà e memoria.

Officina delle Arti, diretta dal 2016 da Marco Baldazzi, è da più di 15 anni centro d’eccellenza e punto di riferimento per la città di Cesenatico nella pratica della danza del teatro e delle arti sceniche. Fin dalla sua fondazione ha mantenuto uno sguardo di grande attenzione sulla scena contemporanea del teatro e della danza. Uno degli obiettivi primari dell’associazione è quello di educare a un uso funzionale e creativo dello “strumento” corpo, sede della coscienza e luogo per sperimentare benessere. Organizza e propone corsi di danza classica, moderna, contemporanea, teatro danza, danza creativa, canto, musical, breakdance, hip hop, aikido, teatro, yoga, taiji quan.

L’associazione di Promozione Sociale Vivi la Crescita nasce con lo scopo di creare network con associazioni e organizzazioni ludico-didattiche. Attraverso la collaborazione con diverse realtà, crea spettacoli integrati e serate di divertimento con lo scopo di fare crescere i partecipanti attraverso nuove esperienze e far nascere nuove amicizie.

Quelli tra Palco e Realtà

Sabato 20 gennaio ore 21.00 – offerta libera
Teatro Comunale di Cesenatico

 L’Associazione  Nati per caso O.N.L.U.S. si ripropone al Teatro Comunale di Cesenatico per la quarta volta, negli ultimi 5 anni, a sostegno della Fondazione La Nuova Famiglia e della locale Consulta per il Volontariato. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Cesenatico, dalla locale Consulta, da Ass.I.Pro.V. e Coop. Alleanza 3.0.

L’Associazione opera dal 1994 nel territorio romagnolo. Dal 2009 diviene O.N.L.U.S. e devolve interamente le raccolte di fondi ad associazioni o enti locali.

La pièce è nata dal laboratorio teatrale con il regista e attore Alessandro Braga, che ha guidato il gruppo nella realizzazione di una performance ispirata agli spettacoli di cabaret e dell’avanspettacolo, nella quale è raccolto il meglio della comicità al femminile senza far mancare momenti di riflessione ed emozione. Si replica al Teatro Comunale di Cervia il 5 e 6 marzo ppvv.

La Fondazione La Nuova Famiglia è un ente senza fini di lucro, con sede a Cesenatico, che opera nel settore dei servizi socio-assistenziali e realizza progetti per migliorare le condizioni di vita dei soggetti che si trovano in condizioni di svantaggio sociale, in particolare delle persone disabili. Costituita legalmente nel 1997 e regolarmente iscritta all’Anagrafe Unica delle O.N.L.U.S., la Fondazione, con la collaborazione di tutti i soci e di enti privati e pubblici, offre alle persone portatrici di disabilità la speranza concreta di un futuro migliore.

Info e prenotazione posti: 349/5282575. Visita www.natipercaso.it

Bancarelle dell’Avvento 2017

(8, 9 e 10 dicembre 2017)

Quest’anno saranno ben 14 le Associazioni che daranno vita al consueto appuntamento delle Bancarelle dell’Avvento, organizzato dalla Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico e da Ass.I.Pro.V. in seno al calendario delle iniziative natalizie promosse dall’Amministrazione comunale. L’allestimento è patrocinato dal Comune di Cesenatico. Anche le Bancarelle dell’Avvento, come tutte le attività della Consulta del Volontariato, sono sostenute da Coop. Alleanza 3.0.

Le Associazioni coinvolte sono: C.R.I., CARITAS C.D.A., CARITAS Santa Maria Goretti, CARITAS Bagnarola, Fondazione La nuova famiglia, Piccolo mondo, Piccoli Passi, Amici della C.C.I.L.S., A.I.L., A.N.G.L.A.D., A.I.S.M., L’Albero della vita, Telemaco e Amici di Luca.

Lungo il Porto Canale, nel tratto compreso tra la pescheria e p.za Ciceruacchio, verranno allestite le Bancarelle dell’Avvento presso le quali si potrà contribuire alla raccolta di fondi con l’acquisto di prodotti culinari, articoli natalizi, oggettistica, prodotti del commercio equo solidale e quant’altro creato e messo a disposizione dai volontari delle Associazioni stesse. Presso le bancarelle sarà inoltre reperibile materiale informativo sull’operato, sui progetti futuri e sulle finalità sociali di ogni singola Associazione e sulle progettualità in rete.

La manifestazione infatti, oltre a offrire la possibilità ai volontari di raccogliere fondi, si prefigge come scopo primario quello di migliorare la visibilità delle diverse e molteplici realtà non-profit del territorio, oltre che a sensibilizzare l’opinione pubblica su problematiche che purtroppo emergono e crescono sempre di più nel nostro paese.

Quindi un momento di riflessione rivolto alla città perché la solidarietà non può e non deve essere esclusivamente un compito relegato ai volontari, ma deve essere condivisa e sostenuta da ciascuno.

Un appuntamento, consolidato negli anni, che rappresenta anche uno dei momenti di lavoro comune di tutte le Associazioni di Volontariato del territorio.

Vite senza permesso, trame migranti

Compagnia Il Dirigibile

Teatro comunale di Cesenatico, 6 dicembre 2017 ore 20.30
Ingresso: offerta libera

Per il quindicesimo anno consecutivo Ass.I.Pro.V. e la Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico, in collaborazione con l’Azienda U.S.L. di Forlì, con il patrocinio del Comune di Cesenatico e il contributo del Ristorante Pizzeria Il Giardinetto, promuove un’iniziativa finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle disabilità psichiatriche. Il Dirigibile è composto da ospiti e staff del Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale di via Romagnoli di Forlì.

Una sequenza di quadri e suggestioni sceniche, canzoni e coreografie che raccontano storie reali del nostro tempo, le aspirazioni, le speranze, le illusioni, le delusioni e le molteplici motivazioni che hanno spinto e spingono popoli e persone a emigrare. Un intreccio di esperienze umane che ha come protagonisti le odissee più o meno fortunate dei Nessuno di adesso, di quelli che continuano ad attraversare mari, confini e terre per trovare nuovi orizzonti alla loro esistenza, per sete di conoscenza, per scampare alla guerra e alla persecuzione o semplicemente per necessità, come per il passato è toccato a tanti italiani.

L’opera è dedicata a Mandiaye Ndiaye (regista senegalese e attore del Teatro delle Albe di Ravenna scomparso prematuramente nel 2014) e a Emmanuel Chidi Namdi, migrante nigeriano barbaramente ucciso nel 2016 a Fermo per razzismo da due balordi italiani.

Un particolare ringraziamento va alla giornalista Manuela Foschi per il libro-inchiesta Vite senza permesso edito dalla EMI, dal quale abbiamo preso in prestito il titolo e la storia di Mandiaye Ndiaye.

L’ingresso è a offerta libera e i fondi raccolti verranno devoluti interamente alla Compagnia del Dirigibile per il laboratorio teatrale dell’anno a venire.

Scarica la locandina:

Sportello Info Handicap

Sportello Info HandicapLo Sportello Info Handicap è un nuovo Servizio della Cooperativa La Vela di Cesenatico, inaugurato l’8 Aprile 2017 e situato al pianoterra dei locali della Fondazione La Nuova Famiglia, in Via Cesenatico N°60. Il progetto è stato condiviso con l’Unione Rubicone-Mare, patrocinato dal Comune  e dalla Consulta per il Volontariato di Cesenatico e gode della collaborazione dell’Associazione Paraplegici Emilia-Romagna e della Fondazione La Nuova Famiglia .

Lo Sportello è un Servizio totalmente gratuito che si rivolge a persone diversamente abili e ad anziani, e intende offrire assistenza per: reperire ausili e/o presidi, prenotare visite ed esami specialistici, fornire informazioni legislative, ottenere interventi di riparazione e/o manutenzione, evitando, per quanto possibile, che le richieste si perdano fra lungaggini burocratiche e inefficienze del sistema.

Lo sportello Info Handicap deve essere uno strumento in grado di far conoscere a tutte le persone con disabilità e alle loro famiglie diritti e informazioni utili sui Servizi, gli sgravi, le opportunità disponibili.

Nello specifico, lo Sportello intende soddisfare i seguenti bisogni:

  • favorire una diffusione della conoscenza sulle possibilità attive nel territorio in favore delle persone con disabilità;
  • promuovere nuovi strumenti per accedere alle informazioni su diritti, benefici, agevolazioni, sgravi;
  • attivare relazioni e collaborazioni tra le diverse Istituzioni per garantire lo sviluppo di servizi informativi territoriali di qualità sui temi della disabilità;
  • diffondere buona comunicazione sulle condizioni di vita delle persone con disabilità, riconoscendo i problemi e valorizzando le buone prassi;
  • realizzare un buon servizio di accoglienza.

Gli operatori dello Sportello forniranno all’utenza:

  • Risposte personalizzate: attraverso il contatto telefonico della Cooperativa, un apposito spazio dedicato sul suo sito internet, la mail, lo Sportello dovrà garantire informazioni precise e puntuali, risposte dirette su: diritti delle persone con disabilità; raccolta segnalazioni e bisogni; raccolta indicazioni di barriere architettoniche e problematiche di accessibilità/fruibilità presenti sul territorio da gestire in collaborazione con il Gruppo Superamento Handicap creato in seno alla Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico e in collaborazione con l’Ass. Paraplegici tra e per Medullolesi Emilia-Romagna; creazione di contatti con i Servizi deputati all’erogazione. Sul sito della Cooperativa, attraverso la pubblicazione di articoli e la diffusione di una newsletter dedicata, dovremo inoltre segnalare novità di interesse per le persone con disabilità.
  • Rete Informativa Territoriale: sul sito della Regione Emilia Romagna c’è un motore di ricerca per ausili e presidi destinati alle persone con disabilità. È inoltre possibile trovare orari e numeri utili degli sportelli. Necessario creare una rete interlocutoria con i Servizi limitrofi e viciniori che già si occupano delle tematiche delle disabilità.
  • Servizio di front office: una volta attivo e avviato il Servizio, si prevede l’apertura dello sportello di front office, al quale potranno essere posti direttamente quesiti e richieste in merito ai diritti delle persone con disabilità, ai servizi cui possono accedere e ai benefici di cui possono godere.

È possibile mettersi in contatto con lo Sportello Info Handicap nelle seguenti modalità:

Bancarelle dell’Avvento 2016

Bancarelle dell’Avvento 2016
(8, 10 e 11 dic.)

Bancarelle dell'avvento 2016Quest’anno saranno 12 le Associazioni che daranno vita al consueto appuntamento delle Bancarelle dell’Avvento, organizzato dalla Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico in seno al calendario delle iniziative natalizie promosse dall’Amministrazione comunale. L’allestimento è patrocinato dal Comune di Cesenatico e, attraverso lo stesso Comune, ha ricevuto un contributo dall’Unione Rubicone e Mare per l’acquisto di 15 gazebo. La promozione è sostenuta dal Centro Servizi provinciale per il Volontariato di Ass.I.Pro.V. Anche le Bancarelle dell’Avvento, come tutte le attività della Consulta del Volontariato, sono sostenute da Coop. Alleanza 3.0.
Le Associazioni coinvolte sono: C.R.I., CARITAS C.D.A., CARITAS Santa Maria Goretti, CARITAS Bagnarola, Fondazione La nuova famiglia, Piccolo mondo, Piccoli Passi, Amici della C.C.I.L.S., A.I.L., A.N.G.L.A.D., A.I.S.M., L’Albero della vita.

Lungo il Porto Canale, nel tratto compreso tra il bar “del Corso” e p.za Ciceruacchio, verranno allestite le Bancarelle dell’Avvento presso le quali si potrà contribuire alla raccolta di fondi con l’acquisto di prodotti culinari, articoli natalizi, oggettistica, prodotti del commercio equo solidale e quant’altro creato e messo a disposizione dai volontari delle Associazioni stesse. Presso le bancarelle sarà inoltre reperibile materiale informativo sull’operato, sui progetti futuri e sulle finalità sociali di ogni singola Associazione e sulle progettualità in rete.
La manifestazione infatti, oltre a offrire la possibilità ai volontari di raccogliere fondi, si prefigge come scopo primario quello di migliorare la visibilità delle diverse e molteplici realtà non-profit del territorio, oltre che a sensibilizzare l’opinione pubblica su problematiche che purtroppo emergono e crescono sempre di più nel nostro paese.
Quindi un momento di riflessione rivolto alla città perché la solidarietà non può e non deve essere esclusivamente un compito relegato ai volontari, ma deve essere condivisa e sostenuta da ciascuno.
Un appuntamento, consolidato negli anni, che rappresenta anche uno dei momenti di lavoro comune di tutte le Associazioni di Volontariato del territorio.

La compagnia teatrale Il Dirigibile torna a scuola

Compagnia OltreBanco OracoliPazienti-attori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento Salute Mentale di Forlì e studenti del liceo scientifico statale Enzo Ferrari di Cesenatico, insieme sul palcoscenico. Venerdì 14 ottobre si replica la serata del recente 8 giugno: questa volta in mattinata, ore 10.30, con ingresso libero. La “Compagnia dell’Oltrebanco” – nata dall’incontro fra “Il Dirigibile” e ragazzi e ragazze del liceo – presenterà lo spettacolo Oracoli al Teatro Comunale di Cesenatico.

Lo spettacolo

Frutto del laboratorio teatrale che ha coinvolto, durante l’anno scolastico 2015/2016,  un gruppo di studenti del liceo Ferrari e gli attori de “Il Dirigibile”,  “Oracoli” tenta di creare – attraverso frammenti narrativi e suggestioni surreali – una rete di relazioni tra la dimensione privata, soggettiva e individuale con quella pubblica, oggettiva, collettiva e perfino universale. Una rete come trama di un’improbabile comunicazione tra le nostre origini, il presente che viviamo e quel che potrebbe essere il futuro.

Ad ascoltare e ad accogliere queste istanze individuali sono tre insolite Donne-Oracolo, che non temono di  ribaltare le questioni a loro rivolte, spiazzando il punto di vista comune. Una lucida saggezza concede loro di vedere oltre il desiderio individuale, oltre le circostanze e le aspettative soggettive. Le loro risposte sibilline  azzardano visioni profetiche e denunciano inadeguatezze, contraddizioni e ingiustizie.

Il progetto

L’iniziativa, resa possibile grazie a Consulta Comunale Volontariato di Cesenatico, NIO di Cesenatico (sportello Ass.I.Pro.V.), Patrocinio del Comune di Cesenatico, Coop. Alleanza, e al Liceo Scientifico statale Enzo Ferrari di Cesenatico, rientra nell’ambito della 5° edizione del progetto Un palcoscenico per tutti, promosso dal DSM-DP diretto dal dott. Claudio Ravani, in collaborazione con il Centro Diego Fabbri di Forlì.

Il percorso ha come obiettivo principale la valorizzazione delle attività di produzione artistica relative alla salute mentale e parte dall’esperienza che il Centro Diurno Psichiatrico (U.O. Psichiatria) coordinato dalla dr.ssa Paola Longhi compie da anni, in collaborazione con gli Istituti Scolastici Superiori del territorio.

Il teatro diventa uno strumento di contrasto all’emarginazione sociale e un’occasione per promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti. Nel contempo, i giovani studenti vengono sensibilizzati su un tema sociale rilevante, contribuendo allo sviluppo di una cultura dell’integrazione e dell’emancipazione delle varie “diversità”.

Per l’alto interesse educativo e formativo che il percorso riveste, da anni è inserito tra i progetti di “Educazione alla salute a scuola” promossi dal Dipartimento di Sanità Pubblica della AUSL.

Roberto Mercadini – Rapsodie romagnole

Rapsodie romagnole
strane storie di questa terra

Corte Museo della Marineria di Cesenatico, 21 agosto 2016 ore 21.00

Spettacolo organizzato dalla Consulta per il Volontariato, patrocinato dal Comune di Cesenatico, sostenuto da Coop. Alleanza in favore dell’Associazione Piccoli Passi a sostegno della comunità educativa per minori Terraferma (Coop. La Vela di Cesenatico).

“Rapsodie romagnole” è “un caleidoscopio di storie e personaggi che partono dalla terra di Romagna, o che alla Romagna arrivano (compiendo, spesso, percorsi assai tortuosi)” come ci racconta Roberto Mercadini che continua così: “Sant’Antonio da Padova (che non si chiamava Antonio e che non veniva da Padova); Guido da Montefeltro, che mise sotto assedio i suoi stessi assediatori; poi la cantante Marietta Alboni, che Whitman definì «sorella dei più alti dèi» e qualcun altro «un elefante che si è ingoiato un usignolo»; il folle, meraviglioso Olindo Guerrini, che difese un personaggio di fantasia in un tribunale vero. E molti altri ancora”.

Entrata a offerta libera. In caso di maltempo lo spettacolo avrà luogo sotto una tensostruttura adiacente.

Di amore, di Guerra e di Altre Sciocchezze

Volantino-terraferma

9 Giugno 2016

Entrata offerta libera. Spettacolo organizzato dalla Consulta per il Volontariato, patrocinato dal Comune di Cesenatico, sostenuto da Coop. Adriatica in favore dell’Associazione Piccoli Passi a sostegno della comunità educativa per minori Terraferma (Coop. La Vela).

“Di amore, di Guerra e di Altre Sciocchezze” può essere definito un concept-live. E’ la storia di una ragazza e di un ragazzo, Elisewin e Pablo.

Parafrasando Tolstoj, le storie allegre si assomigliano un po’ tutte, mentre le storie che finiscono, finiscono ognuna a modo suo… e così la vicenda coglie i due protagonisti in quella fase in cui tutto potrebbe completamente finire o trasformarsi in chissà cosa, in un ricorrersi di emozioni spesso difficili da esprimere e riconoscere. A complicare tutto, irrompe tra i due una distanza che è fatta di muri e di bombe. Pablo sta per partire per un paese in cui la guerra fa morti e feriti a due passi da noi. Lei preoccupata di non rivederlo, lui con l’entusiasmo di chi vuol scavare un solco per un piccolo seme di pace. Si rivedranno? E, se sì, saranno ancora gli stessi? Quale scelta e quale coraggio saranno necessari? Ci sono eventi che posso cambiare in un attimo tutte le prospettive.. e ci sono persone che riescono a sentirsi vicine solo quando camminano lungo un confine, quando viaggiano e non sono turisti, quando sanno di essere, ma soprattutto hanno la consapevolezza di sentire e provare… Una storia raccontata attraverso musica e parole, che spesso si intrecciano e a volte si dividono per creare un effetto narrativo che serpeggi nella storia dei due protagonisti e avvolga il mondo emotivo di chi la ascolta. Le musiche spaziano dal rock, al blues, alla musica orientale, alla bossa-nova, al valzer, alla barocca e agli effetti sonori in acqua per giungere a un finale che ricollega la storia al titolo e svela, o forse complica, l’intreccio labirintico tra la finzione scenica dello spettacolo e la vita reale là fuori.

La compagnia teatrale Il Dirigibile torna a scuola

8 giugno 2016

Compagnia OltreBanco OracoliPazienti-attori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento Salute Mentale di Forlì e studenti del liceo scientifico statale Enzo Ferrari di Cesenatico, insieme sul palcoscenico. Mercoledì 8 giugno alle ore 21.00, con ingresso libero, la “Compagnia dell’Oltrebanco” – nata dall’incontro fra “Il Dirigibile” e ragazzi e ragazze del liceo – presenterà lo spettacolo Oracoli al Teatro Comunale di Cesenatico.

Lo spettacolo

Frutto del laboratorio teatrale che ha coinvolto, durante l’anno scolastico 2015/2016,  un gruppo di studenti del liceo Ferrari e gli attori de “Il Dirigibile”,  “Oracoli” tenta di creare – attraverso frammenti narrativi e suggestioni surreali – una rete di relazioni tra la dimensione privata, soggettiva e individuale con quella pubblica, oggettiva, collettiva e perfino universale. Una rete come trama di un’improbabile comunicazione tra le nostre origini, il presente che viviamo e quel che potrebbe essere il futuro.

Ad ascoltare e ad accogliere queste istanze individuali sono tre insolite Donne-Oracolo, che non temono di  ribaltare le questioni a loro rivolte, spiazzando il punto di vista comune. Una lucida saggezza concede loro di vedere oltre il desiderio individuale, oltre le circostanze e le aspettative soggettive. Le loro risposte sibilline  azzardano visioni profetiche e denunciano inadeguatezze, contraddizioni e ingiustizie.

Il progetto

L’iniziativa, resa possibile grazie a Consulta Comunale Volontariato di Cesenatico, Nio di Cesenatico, Assiprov Centro Servizi per il volontariato Forlì-Cesena, Patrocinio del Comune di Cesenatico, Coop Adriatica, Ristorante Pizzeria “Il giardinetto” e al Liceo Scientifico statale Enzo Ferrari di Cesenatico, rientra nell’ambito della 5° edizione del progetto Un palcoscenico per tutti, promosso dal DSM-DP diretto dal dott. Claudio Ravani, in collaborazione con il Centro Diego Fabbri di Forlì.

Il percorso ha come obiettivo principale la valorizzazione delle attività di produzione artistica relative alla salute mentale e parte dall’esperienza che il Centro Diurno Psichiatrico (U.O. Psichiatria) coordinato dalla dr.ssa Paola Longhi compie da anni, in collaborazione con gli Istituti Scolastici Superiori del territorio.

Il teatro diventa uno strumento di contrasto all’emarginazione sociale e un’occasione per promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti. Nel contempo, i giovani studenti vengono sensibilizzati su un tema sociale rilevante, contribuendo allo sviluppo di una cultura dell’integrazione e dell’emancipazione delle varie “diversità”.

Per l’alto interesse educativo e formativo che il percorso riveste, da anni è inserito tra i progetti di “Educazione alla salute a scuola” promossi dal Dipartimento di Sanità Pubblica della AUSL.

Cinque anni di teatro e integrazione

Il progetto Un palcoscenico per tutti muove i primi passi nell’anno scolastico 2010/2011 con lo spettacolo Apparire! Apparire! Apparire! presentato assieme agli studenti del liceo classico Gian Battista Morgagni di Forlì, per la regia di Michele Zizzari e del prof. Luigi Impieri. L’esperienza prosegue l’anno scolastico successivo con lo spettacolo Volando sul pregiudizio. Nel 2013, per la 3^ edizione del progetto, è la volta dell’istituto tecnico economico Carlo Matteucci: la Compagnia Il Dirigibile e gli studenti portano in scena lo spettacolo Prometeo liberato, per la regia di Michele Zizzari e del prof. Andrea Soffiantini. Nel 2014, tocca al liceo scientifico Fulcieri Paulucci di Calboli, con Trame Migranti; la regia è di Michele Zizzari e delle prof.sse Raffaella Sintoni e Donatella Missirini.

Quest’anno il sipario si aprirà su Oracoli, a Cesenatico. Alla realizzazione dello spettacolo collaborano come sempre gli operatori del Centro Diurno Psichiatrico: Laura Trolli, Cinzia Tonelli, Franco Tomasini e Rita Ramoscelli.

I coordinatori di riferimento per il liceo scientifico di Cesenatico sono il Preside Giovanni Maria Ghidetti e il Prof. Massimiliano Gallo. Le scenografie, musiche e percussioni sono a cura della stessa Compagnia dell’Oltrebanco.

Info: www.centrodiegofabbri.it/index.php/ausl-teatro/il-progetto