Articoli

TENDE AL MARE 2010

Venerdì 9 luglio, infatti, in concomitanza con l’inaugurazione e l’inizio dell’esposizione delle tende verrà organizzata una cena di pesce (aperta a tutti fino a un massimo di 60/70 persone con un menù fisso del costo di euro 20/25) con annessa asta a partire da euro 500,00 per ognuna delle 20 opere in mostra.

L’asta sarà curata dal Comune mentre a questa Consulta è richiesta:
1. -un supporto organizzativo curato a questa Consulta;
2. -la collaborazione fiscale (gestione della vendita dei piatti serviti e del ritiro della caparra delle tende opzionate che saranno poi ritirate ed economicamente saldate a fine esposizione in data 29 agosto 2010);
3. -la collaborazione nella somministrazione del cibo e delle bevande.

Ci è richiesta la presenza di una decina di volontari impegnati dalle 17.00 alle 23.00.

Come l’anno precedente il 60% del ricavato della vendita delle tende, a fine manifestazione, verrà suddiviso tra le Associazioni aderenti o destinato a particolari progetti meritevoli avanzati da tali Associazioni mentre il 40% verrà restituito al Comune per le spese organizzative, promozionali e di materiale.

In via eccezionale, visti i tempi brevissimi, le adesioni saranno raccolte anche telefonicamente entro e non oltre il 3 luglio p.v.: 335/5383777 (Herbert Poletti)

SCARICA: Invito Cena Tende al mare 2010

CONCERTI ALL’ALBA

Sab. 3 luglio Levante Nuova Famiglia (Paola Lucchi) e Alice Sapìa (Parti con noi)
Dom. 11 luglio Zadina (Rosalba Sacchetti) A.N.G.L.A.D.
Dom. 25 luglio Ponente (Giuliano Siroli) A.V.I.S.
Dom. 1° agosto Valverde (Herbert Poletti) Onda del porto
Dom. 8 agosto Diamanti (Catia Sasselli) Piccolo Mondo
Dom. 15 agosto Levante (Roberto Lucchi) Consulta del Volontariato

Per il settimo anno consecutivo continua la proficua collaborazione tra Consulta comunale per il Volontariato e Ufficio Cultura di Cesenatico, per la gestione della dodicesima edizione dei Concerti all’alba.

Oltre alla Consulta, quest’estate, saranno impegnate 6 Associazioni di Volontariato del territorio durante i 6 “risvegli in musica”: A.N.G.L.A.D., A.V.I.S., Fondazione La Nuova Famiglia, Onda del porto, Parti con noi e Piccolo mondo. Le Associazioni collaborano principalmente alla promozione dell’evento e, a fine concerto, alla somministrazione delle colazioni, oltre ad avere opportunità di raccolta fondi, promozione ed un rimborso spesa per l’impegno ed il lavoro svolti.

I fondi raccolti nel 2004, 800 € circa, sono stati interamente donati al Comune keniano di Malindi che aveva fatto un’esplicita richiesta di aiuto per l’attivazione di un ospedale del territorio. Alla donazione si è associata l’A.DI.CE. che ha contribuito con materiale principalmente utilizzato dai diabetici: apparecchiature per misurazione del glucosio e siringhe per insulina.

I 900 € circa raccolti invece durante l’edizione del 2005 sono stati devoluti, di comune accordo tra l’Esecutivo della Consulta e le Associazioni aderenti all’iniziativa, al finanziamento di 2 progetti, proposti dalle Associazioni Amani e Parti con noi, entrambi indirizzati all’acquisto di materiale medico-chirurgico da inviare a campi operanti in Africa.

Gli 800 € circa raccolti nel 2006 hanno permesso di finanziare una parte di progetti promossi da Emergency e Diabete e prevenzione Romagna e di contribuire all’allestimento dei nuovi locali della Consulta (via Battisti, Ponente).

Con i 900 € del 2007 si è deciso di finanziare la costruzione del sito Internet della Consulta (online entro il 2008) con l’obiettivo di creare un’interfaccia che permetta la visibilità, della Consulta stessa e delle Associazioni ad essa aderenti, oltre che delle iniziative comuni e delle news del mondo del Volontariato che possono interessare i volontari ed i cittadini tutti.

Nel 2008 i poco più di 1.000 € raccolti sono stati utilizzati per finanziare 2 progetti dell’associazionismo locale e precisamente le Associazioni Piccolo mondo e Onda del porto rispettivamente per provvedere al sostentamento di 10 orfani bielorussi nella struttura n. 5 di Minsk e ampliare il materiale della biblio-videoteca della legalità in vista del trasferimento nei nuovi locali della Biblioteca comunale M. Moretti di Cesenatico.

Nel 2009 i fondi raccolti sono rimasti nelle casse della Consulta perché nessuna Associazione ha avanzato progetti da sostenere e sono stati, in seguito, impiegati, oltre che per le spese dei locali (pulizie e manutenzione), per animare e migliorare le iniziative natalizie a favore di tutte le Associazioni (mercatino dell’Avvento, spettacoli teatrali, ecc.).

L’opportunità offerta al Volontariato dall’Ufficio Cultura non solo permette di finanziare progetti associativi rivolti a situazioni di bisogno locale ed internazionale, ma offre la possibilità di promuovere operato e finalità delle Associazioni anche durante le mattinate musicali, rappresentando uno degli oramai numerosi momenti collaborativi con l’Amministrazione comunale.

RICOSTRUIAMO LA NUOVA FAMIGLIA

Fondazione La Nuova Famiglia o.n.l.u.s
Via Cesenatico, 60  47042 Cesenatico (FC) Tel. E Fax  0547.75789
e.mail   segreteria@lanuovafamiglia.org        sito www.lanuovafamiglia.org
Cod. fisc. 900 341 304 02 P.iva 03259690406

Oggetto: Campagna di sostegno “Avanti con calore”  della Fondazione Nuova Famiglia a seguito dell’incendio del 12.01.10.

Come probabilmente noto, anche a seguito di vari articoli apparsi sulla stampa locale, lo scorso 12 Gennaio i locali della Fondazione Nuova Famiglia sono stati devastati da un esteso incendio che purtroppo ha distrutto e quindi reso inutilizzabile gran parte della struttura, dei materiali e degli ausili in dotazione alla Fondazione stessa. Questo evento ha conseguentemente costretto La Nuova Famiglia a trasferire l’attività diurna per ragazzi disabili, presso i locali messi generosamente a disposizione della Parrocchia di Santa Maria Goretti. E’ ferma intenzione da parte di tutti, organi dirigenti, famiglie, volontari, dipendenti investire risorse ed energie per ristabilire quanto prima, l’attività del Centro di terapia occupazionale e ricreativo “Marco Pantani” presso la sede della Fondazione. L’esorbitanza della somma da reperire per gli interventi di ripristino ci inducono, tuttavia, a rivolgere un sentito appello alla collaborazione ed al sostegno da parte sia delle istituzioni e di privati in genere, sia delle associazioni in specifico, le quali, in questi anni, hanno mostrato particolare sensibilità ed attenzione a questa realtà del territorio.

In tale difficile e delicata circostanza potrà essere utile e gradita come forma di aiuto la divulgazione, presso i propri associati e amici, della campagna di sostegno  “Avanti con calore”, tramite la diffusione di locandine nelle sedi o attività commerciali conosciute. Sicuri della vostra disponibilità, vi porgiamo i nostri più sentiti saluti.

Alleghiamo anche l’ elenco del materiale utile ed ancora da reperire .

Il Presidente della Fondazione “La Nuova Famiglia” onlus
Dott. Casali Roberto

Per ulteriori informazioni o contatti: 0547-75798 oppure 393.9174018.

ELENCO MATERIALE UTILE:

  • FORNO A MICROONDE
  • PISTOLE PER COLLA A CALDO
  • PHON
  • PENNARELLI INDELEBILI NERI
  • BOLLITORE ELETTRICO PER ACQUA
  • PENNELLI VARIE MISURE
  • FRULLATORI GRANDI
  • VINAVIL
  • PLASTIFICATRICI
  • COLORI ACRILICI E A TEMPERA
  • CANTATU’
  • LEGNO COMPENSATO
  • FORNETTO ELETTRICO
  • CARTONCINI BRISTOL
  • VIDEOPROIETTORE
  • UTENSILI PER CERAMICA
  • MACCHINA FOTOGRAFICA
  • SCAMPOLI DI STOFFA
  • STAMPINI PER BISCOTTI
  • NASTRI DI STOFFA
  • CUCCHIAI IN LEGNO
  • PALLONE DA CALCIO O ANCHE LEGGERI

Premi per lotteria….
TRAPANO A COLONNA

Il Presidente della Consulta, Roberto Lucchi, consegna alla Segretaria della Fondazione Paola Lucchi, un assegno da 750 euro donato dalle Associazioni aderenti all’iniziativa Tende al mare 2009.

Scarica le locandine:

GRUPPO SUPERAMENTO HANDICAP

Gruppo superamento handicap. Già da gennaio 2004 si è costituito, in seno alla Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico, un tavolo di lavoro denominato Gruppo superamento handicap del quale, oltre all’Organo Esecutivo della Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico, fanno parte l’Ass. Paraplegici tra e per Medullolesi Emilia Romagna (sezione Forlì-Cesena), l’Ass. Retinite Pigmentosa Emilia Romagna, l’A.N.F.F.A.S. (Ass. Nazionale Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali), l’Ass. Italiana Sclerosi Multipla, l’Ass. Diamo vita agli anziani, il Centro Sociale Anziani Insieme, l’A.DI.CE. (Ass. Diabetici Cesenatico), l’Ass. Parti con noi e l’Ass. Diabete e prevenzione Romagna.

Da tempo infatti queste Associazioni di Volontariato avevano sentito il bisogno di portare all’attenzione pubblica le difficoltà oggettive che molti nostri concittadini riscontrano quotidianamente nel nostro paese. Purtroppo ci si è resi conto che il nostro paese rimane inaccessibile per chi vive una disabilità fisica, anche e soprattutto nei luoghi più caratteristici e di utilità pubblica. Questo tavolo di lavoro ha presentato all’Amministrazione, già in febbraio, un documento tecnico, poi modificato ed ampliato più volte, con l’intento di segnalare sia a livello logistico sia a livello generale delle priorità d’intervento rispetto al piano di abbattimento delle barriere architettoniche pubbliche presenti sul territorio. Oltre alle segnalazioni di barriere presenti in edifici pubblici, scolastici, sportivi e al monitoraggio dei parcheggi per disabili sono stati proposti argomenti di discussione generale (probabili azioni promozionali,  di sensibilizzazione e di una futura progettualità sul territorio). Il tavolo di lavoro Gruppo superamento handicap si propone di verificare l’esecuzione effettiva dell’abbattimento delle barriere architettoniche, la relativa messa a norma e la conseguente situazione degli investimenti.

Il Gruppo superamento handicap si è inoltre impegnato, con l’Amministrazione Comunale (Assessorato al Traffico ed Ufficio Relazioni con il Pubblico) ed il Comando dei Vigili Urbani, a sopperire alle problematiche di abuso e falsificazione dei contrassegni per la sosta e la circolazione dei disabili e, a partire dal 1° gennaio 2005 anche a Cesenatico, come già avveniva in alcuni comuni emiliano-romagnoli, tutti i contrassegni per invalidi di nuovo rilascio sono stati muniti di bollino olografico che consente di distinguere senza ombra di dubbio il contrassegno originale dalle contraffazioni (fotocopie e stampe di scannerizzazioni che non possono riprodurre l’ologramma antifalsificazione).