A teatro per AISM

Sabato 27 gennaio ore 21.00 – offerta libera
Teatro Comunale di Cesenatico

 A teatro per AISM  si propone di portare sul palco del Teatro Comunale di Cesenatico uno spettacolo miscellaneo di musica e movimento a sostegno dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Cesenatico, dalla locale Consulta, da Ass.I.Pro.V. e Coop. Alleanza 3.0.

Una piccola delegazione di studenti dell’Istituto “Dante Arfelli” omaggerà la giornata della memoria con “La vita è bella”, mentre un gruppo di ex studenti dello stesso Istituto si esibirà, contemporaneamente alla ben nota Officina delle Arti e ai volontari dell’Associazione Vivi la crescita, nell’intento di unire musica a solidarietà e memoria.

Officina delle Arti, diretta dal 2016 da Marco Baldazzi, è da più di 15 anni centro d’eccellenza e punto di riferimento per la città di Cesenatico nella pratica della danza del teatro e delle arti sceniche. Fin dalla sua fondazione ha mantenuto uno sguardo di grande attenzione sulla scena contemporanea del teatro e della danza. Uno degli obiettivi primari dell’associazione è quello di educare a un uso funzionale e creativo dello “strumento” corpo, sede della coscienza e luogo per sperimentare benessere. Organizza e propone corsi di danza classica, moderna, contemporanea, teatro danza, danza creativa, canto, musical, breakdance, hip hop, aikido, teatro, yoga, taiji quan.

L’associazione di Promozione Sociale Vivi la Crescita nasce con lo scopo di creare network con associazioni e organizzazioni ludico-didattiche. Attraverso la collaborazione con diverse realtà, crea spettacoli integrati e serate di divertimento con lo scopo di fare crescere i partecipanti attraverso nuove esperienze e far nascere nuove amicizie.

Quelli tra Palco e Realtà

Sabato 20 gennaio ore 21.00 – offerta libera
Teatro Comunale di Cesenatico

 L’Associazione  Nati per caso O.N.L.U.S. si ripropone al Teatro Comunale di Cesenatico per la quarta volta, negli ultimi 5 anni, a sostegno della Fondazione La Nuova Famiglia e della locale Consulta per il Volontariato. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Cesenatico, dalla locale Consulta, da Ass.I.Pro.V. e Coop. Alleanza 3.0.

L’Associazione opera dal 1994 nel territorio romagnolo. Dal 2009 diviene O.N.L.U.S. e devolve interamente le raccolte di fondi ad associazioni o enti locali.

La pièce è nata dal laboratorio teatrale con il regista e attore Alessandro Braga, che ha guidato il gruppo nella realizzazione di una performance ispirata agli spettacoli di cabaret e dell’avanspettacolo, nella quale è raccolto il meglio della comicità al femminile senza far mancare momenti di riflessione ed emozione. Si replica al Teatro Comunale di Cervia il 5 e 6 marzo ppvv.

La Fondazione La Nuova Famiglia è un ente senza fini di lucro, con sede a Cesenatico, che opera nel settore dei servizi socio-assistenziali e realizza progetti per migliorare le condizioni di vita dei soggetti che si trovano in condizioni di svantaggio sociale, in particolare delle persone disabili. Costituita legalmente nel 1997 e regolarmente iscritta all’Anagrafe Unica delle O.N.L.U.S., la Fondazione, con la collaborazione di tutti i soci e di enti privati e pubblici, offre alle persone portatrici di disabilità la speranza concreta di un futuro migliore.

Info e prenotazione posti: 349/5282575. Visita www.natipercaso.it

Vite senza permesso, trame migranti

Compagnia Il Dirigibile

Teatro comunale di Cesenatico, 6 dicembre 2017 ore 20.30
Ingresso: offerta libera

Per il quindicesimo anno consecutivo Ass.I.Pro.V. e la Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico, in collaborazione con l’Azienda U.S.L. di Forlì, con il patrocinio del Comune di Cesenatico e il contributo del Ristorante Pizzeria Il Giardinetto, promuove un’iniziativa finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle disabilità psichiatriche. Il Dirigibile è composto da ospiti e staff del Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale di via Romagnoli di Forlì.

Una sequenza di quadri e suggestioni sceniche, canzoni e coreografie che raccontano storie reali del nostro tempo, le aspirazioni, le speranze, le illusioni, le delusioni e le molteplici motivazioni che hanno spinto e spingono popoli e persone a emigrare. Un intreccio di esperienze umane che ha come protagonisti le odissee più o meno fortunate dei Nessuno di adesso, di quelli che continuano ad attraversare mari, confini e terre per trovare nuovi orizzonti alla loro esistenza, per sete di conoscenza, per scampare alla guerra e alla persecuzione o semplicemente per necessità, come per il passato è toccato a tanti italiani.

L’opera è dedicata a Mandiaye Ndiaye (regista senegalese e attore del Teatro delle Albe di Ravenna scomparso prematuramente nel 2014) e a Emmanuel Chidi Namdi, migrante nigeriano barbaramente ucciso nel 2016 a Fermo per razzismo da due balordi italiani.

Un particolare ringraziamento va alla giornalista Manuela Foschi per il libro-inchiesta Vite senza permesso edito dalla EMI, dal quale abbiamo preso in prestito il titolo e la storia di Mandiaye Ndiaye.

L’ingresso è a offerta libera e i fondi raccolti verranno devoluti interamente alla Compagnia del Dirigibile per il laboratorio teatrale dell’anno a venire.

Scarica la locandina:

La compagnia teatrale Il Dirigibile torna a scuola

Compagnia OltreBanco OracoliPazienti-attori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento Salute Mentale di Forlì e studenti del liceo scientifico statale Enzo Ferrari di Cesenatico, insieme sul palcoscenico. Venerdì 14 ottobre si replica la serata del recente 8 giugno: questa volta in mattinata, ore 10.30, con ingresso libero. La “Compagnia dell’Oltrebanco” – nata dall’incontro fra “Il Dirigibile” e ragazzi e ragazze del liceo – presenterà lo spettacolo Oracoli al Teatro Comunale di Cesenatico.

Lo spettacolo

Frutto del laboratorio teatrale che ha coinvolto, durante l’anno scolastico 2015/2016,  un gruppo di studenti del liceo Ferrari e gli attori de “Il Dirigibile”,  “Oracoli” tenta di creare – attraverso frammenti narrativi e suggestioni surreali – una rete di relazioni tra la dimensione privata, soggettiva e individuale con quella pubblica, oggettiva, collettiva e perfino universale. Una rete come trama di un’improbabile comunicazione tra le nostre origini, il presente che viviamo e quel che potrebbe essere il futuro.

Ad ascoltare e ad accogliere queste istanze individuali sono tre insolite Donne-Oracolo, che non temono di  ribaltare le questioni a loro rivolte, spiazzando il punto di vista comune. Una lucida saggezza concede loro di vedere oltre il desiderio individuale, oltre le circostanze e le aspettative soggettive. Le loro risposte sibilline  azzardano visioni profetiche e denunciano inadeguatezze, contraddizioni e ingiustizie.

Il progetto

L’iniziativa, resa possibile grazie a Consulta Comunale Volontariato di Cesenatico, NIO di Cesenatico (sportello Ass.I.Pro.V.), Patrocinio del Comune di Cesenatico, Coop. Alleanza, e al Liceo Scientifico statale Enzo Ferrari di Cesenatico, rientra nell’ambito della 5° edizione del progetto Un palcoscenico per tutti, promosso dal DSM-DP diretto dal dott. Claudio Ravani, in collaborazione con il Centro Diego Fabbri di Forlì.

Il percorso ha come obiettivo principale la valorizzazione delle attività di produzione artistica relative alla salute mentale e parte dall’esperienza che il Centro Diurno Psichiatrico (U.O. Psichiatria) coordinato dalla dr.ssa Paola Longhi compie da anni, in collaborazione con gli Istituti Scolastici Superiori del territorio.

Il teatro diventa uno strumento di contrasto all’emarginazione sociale e un’occasione per promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti. Nel contempo, i giovani studenti vengono sensibilizzati su un tema sociale rilevante, contribuendo allo sviluppo di una cultura dell’integrazione e dell’emancipazione delle varie “diversità”.

Per l’alto interesse educativo e formativo che il percorso riveste, da anni è inserito tra i progetti di “Educazione alla salute a scuola” promossi dal Dipartimento di Sanità Pubblica della AUSL.

Oracoli

Compagnia Il Dirigibile

Teatro comunale di Cesenatico, 4 dicembre 2015 ore 20.30
Ingresso: offerta libera

OracoliPer il tredicesimo anno consecutivo la Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico, in collaborazione con l’Azienda U.S.L. di Forlì, con il patrocinio del Comune di Cesenatico e il contributo del Centro Servizi di Forlì-Cesena (Ass.I.Pro.V.) e del Ristorante Pizzeria Il Giardinetto, promuove un’iniziativa finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle disabilità psichiatriche.

Il Dirigibile è composto da ospiti e staff del Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale di via Romagnoli di Forlì.

Oracoli rappresenta un’umanità che s’interroga sul futuro, alla luce di un presente problematico, segnato da forti contraddizioni sociali, da un’insoddisfazione esistenziale latente e da serie preoccupazioni ambientali. Questo presente problematico viene espresso da una serie di personaggi che si raccontano in maniera diversa, chi in forma esplicita chi in forma poetica o simbolica. Un presente in netto contrasto con lo spirito delle origini, rappresentato nell’opera da un rito tribale officiato da tre donne sciamano, durante il quale vengono invocati la pioggia e divinità immanenti di diverse civiltà arcaiche.

Un passato contraddistinto da quel legame profondo con la terra e l’ambiente naturale, tra gli individui e le comunità di appartenenza che oggi sembra inesorabilmente smarrito.

Si tratta quindi di una riflessione su cosa e come eravamo, su cosa siamo diventati e su cosa saremo, e anche su cosa faremo per ristabilire un equilibrio ragionevole tra le urgenze collettive e ambientali e le istanze individuali sempre più pressanti, esasperate dall’affermazione personale e da un diffuso senso d’onnipotenza. Oracoli sta per previsione, per invocazione, ma anche per preghiera. Una preghiera per cambiare.

Dopo il rito tribale iniziale il disagio esistenziale del mondo contemporaneo conquista la scena. I personaggi si alternano l’uno all’altro nel tentativo di trovare una risposta o una soluzione alle narrazioni e ai drammi personali, anche ricorrendo alla presunta saggezza delle donne sciamano, diventate intanto strani oracoli. Le risposte delle indovine non sono né rassicuranti né indulgenti, non vendono illusioni, anche quando elargiscono buoni consigli. Le loro osservazioni, dettate dal buon senso e dall’esperienza, fotografano i nostri difetti, quegli atteggiamenti distorti e incoerenti con cui affrontiamo le circostanze della vita. I loro moniti sono sinceri, lucidamente profetici, come i bollettini degli scienziati sullo stato di salute del Pianeta.

Al termine dello spettacolo interpreti, operatori e regista saranno lieti di rispondere alle curiosità del pubblico sul percorso creativo e sui contenuti dell’opera. L’ingresso è a offerta libera e i fondi raccolti verranno devoluti interamente alla Compagnia del Dirigibile per il laboratorio teatrale dell’anno a venire.

Scarica la locandina:

Dirigibile-LOCANDINA-2015

Sette x uno

Lunedì 30 marzo ore 21.00 – offerta libera

Teatro Comunale di Cesenatico

 

Consulta-Teatro-Comunale-Cesenatico--Nati-x-casoL’Associazione Teatrale O.N.L.U.S. Nati per Caso si ripropone al Teatro Comunale di Cesenatico per il terzo anno consecutivo a sostegno della Fondazione “La Nuova Famiglia” e della locale Consulta per il Volontariato.

Lunedì 30 marzo alle 21.00 presso il Teatro Comunale di Cesenatico, la Compagnia Teatrale Cervese porterà in scena lo spettacolo “7×1”: commedia che tratta la tematica di come una famiglia ‘al femminile’ possa “rovinare” l’esistenza dell’unico “uomo di casa”!

I posti possono essere riservati telefonicamente (328/8686716). L’ingresso è a offerta libera.

Dal primo spettacolo del 22 aprile 1994 (Aladin), la Compagnia si è dilettata mettendo in scena rappresentazioni più sofisticate e traendo insegnamenti attraverso la collaborazione con il regista ravennate Alessandro Braga. L’Ass. Nati per caso (www.natipercaso.it) è una compagnia teatrale, composta da 24 persone volontarie, che si propongono in veste d’attori dilettanti costruendo tutto ciò che si rende necessario per la messa in scena degli spettacoli (dal copione alle scenografie, ai costumi, ecc.). Nata nel 1994 da un gruppo di genitori intenti a raccogliere fondi per le scuole del comprensorio cervese, si è sempre più allargata ed evoluta sino a oggi, spaziando dalla rappresentazione di fiabe per i più giovani, alla rielaborazione di opere di maggior spessore, per poi divenire O.N.L.U.S. nel marzo del 2009. I proventi raccolti dagli spettacoli sono stati devoluti a diverse Associazioni, prevalentemente locali, poche internazionali, famiglie bisognose della zona, centri di assistenza anziani, terremotati d’Abruzzo, ma negli ultimi anni, sono quasi sempre stati donati all’Ass. Impronte di Solidarietà di Cervia.

JazzyNight – Standardtrio in concerto

Teatro Comunale di Cesenatico
Sabato 21 febbraio 2015 ore 21.00

JazzyNight – Standardtrio in concerto

StandardtrioLa serata, fortemente voluta da Standardtrio a sostegno della Fondazione La Nuova Famiglia, è patrocinata dalla Consulta per il Volontariato e dal Comune di Cesenatico e sostenuta dalla Fondazione Ca.Risp. di Ravenna e da Coop Adriatica.

 

Standardtrio (Alessandro Gusella al pianoforte, Daniele Sabatini alla batteria e Roberto Bartoli al contrabbasso) nasce nel 2010 nell’orbita del Laboratorio di musica jazz del M° Stefano Fariselli, dove il batterista M° Daniele Sabatani (insegnante di percussioni presso il conservatorio Maderna di Cesena) e il pianista Alessandro Gusella, collaborano come elementi fissi della sezione ritmica. A loro, ben presto, si aggiunge l’amico e contrabbassista Piero Marchiani, jazzista di grande esperienza e già bassista della big band di Enghel Gualdi, con il quale si concretizza la struttura definitiva del gruppo, sia per quanto riguarda i suoi componenti, sia per la scelta del repertorio che spazia in un ventaglio molto ampio dal punto di vista temporale e di genere, distinguendosi, in questo ultimo aspetto, per comprendere un repertorio di musica classica abbinata alle sonorità jazzistiche. Il trio ha poi continuato una propria attività concertistica indipendente proponendo e realizzando numerosi eventi musicali. Sicuramente il gruppo trova la sua migliore espressione musicale nella formazione base (Alessandro Gusella al pianoforte, Daniele Sabatani alla batteria e Piero Marchiani al contrabbasso) cercando di fondere al meglio lo stile eclettico di pianisti come Oscar Peterson alla maggiore introspezione e complessità armonica di jazzisti della scuola di Bill Evans. Il Trio, si è esibito anche in jam sessions con diversi nomi del panorama jazzistico, tra cui si ricordano Villotti, Scala, Bianchetti, Lucchi e altri, e collabora spesso con altri affermati artisti tra cui: il vibrafonista Marco Pacassoni, il clarinettista Roberto Babbini, il sassofonista Stefano Fariselli, e, ormai da anni, ha consolidato una fruttuosa collaborazione con la vocalist ravennate Paola Fabris, sicuramente oggi, nel panorama italiano, la jazz singer maggiormente considerata dalla critica musicale.

Irene Robbins e Alessandro Scala saranno ospiti della serata che presenta una scaletta che rivisita, in un vasto arco temporale, alcuni dei famosi evergreens che hanno reso celebre questo genere musicale, alternando ritmi di swing e ballad a ritmi sudamericani, latin e bossa, nella migliore tradizione jazzistica.

Il giovane Frankenstein

Il giovane Frankenstein

Martedì 29 aprile ore 21.00
Teatro Comunale di Cesenatico

 DSC_0104-2

L’Associazione Teatrale O.N.L.U.S. Nati per Caso si ripropone al Teatro Comunale di Cesenatico anche quest’anno, festeggiando insieme al suo fedele pubblico, i 20 Anni di onorato operato all’interno del Volontariato locale.

Dal primo spettacolo del 22 aprile 1994 (Aladin), la Compagnia si è dilettata mettendo in scena rappresentazioni più sofisticate e traendo insegnamenti attraverso la collaborazione con il regista ravennate Alessandro Braga.

In questa serata, a sostegno della locale Consulta per il Volontariato, la Compagnia si esibirà in una commedia, intitolata Il giovane Frankenstein, che racconta la storia di un medico che grazie al lascito del nonno si trasferisce in Romania, imbattendosi in personaggi insoliti e sinistri, riesumando i vecchi esperimenti dell’avo al fine di ridar vita a una creatura inanimata.

Lo spettacolo sarà presentato al Teatro Comunale di Cesenatico nella serata di martedì 29 aprile alle 21.00 e il ricavato sarà interamente devoluto alla Consulta comunale per il Volontariato di Cesenatico.

Per prevendita o informazioni: 328/8686716.

CESENATICO Loc -  Il Giovane Frankenstein-2